Home » Psicologia » Noi stelle danzanti

Noi stelle danzanti

Questa settimana è cominciata con una domanda che da qualche giorno si faceva sempre più invadente.

E’ davvero necessario avere un caos dentro di sé per generare una stella danzante come sentenziava Nietzsche oppure è possibile dare vita a qualcosa di creativo e di espressivo coltivando una mente calma e una vita di equilibrio?

Credenze
Abbiamo sempre pensato che fosse la disperazione dell’uomo a stimolare la produzione artistica, attraverso la spinta a rappresentare tale dolore all’esterno come per liberarsene.
E che al contrario una mente in pace avesse la qualità dell’equilibrio, dell’esser soddisfatta e appagata e pertanto inespressiva e immobile.

Ma proviamo a ribaltare questo assunto e sperimentare se una posizione diversa ci possa aiutare a vedere le cose in modo nuovo.

Non è forse tutto possibile per una mente serena, sosteneva Meister Eckhart.
Che cosa è possibile ad una mente serena?

Una mente serena
Io credo che una mente serena sia una conquista, forse mai definitiva, un ritrovare continuamente nuovi equilibri, dopo attimi più o meno lunghi di instabilità. Siamo equilibristi sul filo, a volte una ventata o un dubbio ci fa sbandare, poi torniamo maestosi e stabili.

Una mente serena lo è in quanto ha superato una tempesta. E’ proprio l’essere stata nella confusione a renderla più libera.

Una mente serena è una possibilità tra tante che possiamo scegliere. A volte è una scelta faticosa.

Una mente serena è libera perché sa che può tornare ogni volta che si perde.
Sa che perdersi non è un male, solo una strada che imbocco, sapendo di poter tornare se voglio.
A volte tornare richiede l’aiuto di qualcuno, a volte siamo noi ad aiutare qualcuno.

Una mente serena riflette la realtà, senza troppe sovrastrutture invadenti in mezzo. Coglie la vita in modo più diretto, più leggero anche. Accoglie i misteri che percepisce, non si perde a giudicare ciò che è. E’ e basta.

La mente serena è spettatrice della rappresentazione di pensieri, condizionamenti, abitudini che si svolgono dentro di sé continuamente, senza esserne prigioniera.

Vede in modo profondo ciò che è, non si affanna a sistemare le cose, rimane in attesa.

La mente serena accoglie e comprende, non chiude né separa.

La mente serena è una mente aperta a vedere da altri punti di vista.

E quindi?
Tornando alla domanda iniziale, allora, scopro che le due visioni in realtà dicono la stessa cosa.

E’ dal caos che partiamo per ritrovare l’equilibrio ed è mentre lo cerchiamo che produciamo idee e saggezza. E, raggiunta infine la serenità, tutto diventa possibile.

 

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.